A proposito del crimine partigiano inventato di Monte Manfrei

L’Osservatorio: il 24 settembre e  il 1° ottobre 2018 pubblicavamo sul questo sito gli esiti dell’inchiesta svolta dal Collettivo Nicoletta Bourbaki sul falso eccidio partigiano di Monte Manfrei e pubblicata in due puntate sul sito Giap di Wu Ming,ma solo alcuni giorni prima avevamo fatto una scoperta …

 

… ci eravamo imbattuti in un sito apparentemente apolitico,dal nome però intrigante “Misteri della Terra.it” dove un team molto attivo nella scoperta di percorsi escursionistici in siti bellici legati alle due Guerre Mondiali,aveva postato  un video relativo alla Colonia di Rovegno del quale pubblichiamo solo alcuni fotogrammi sufficienti nelle didascalie originali a “chiarire” gli intenti degli autori

 

 

 

Il video della visita con commento orale e sottotitoli,     racconta la storia della Colonia di Rovegno , dal tempo del fascismo quando ospitava 500 bambini con problemi respiratori,fino alla fine della guerra quando divenuto comando partigiano vi “furono imprigionate circa 600 persone mai più trovate”.

Resi scaltri dall’inchiesta sul finto eccidio del Monte Manfrei e colpiti da alcuni parallelismi abbiamo cercato riscontri in wikipedia,e alla voce “Eccidio di Rovegno” troviamo ancora citati i “ 600 militari ( fascisti e tedeschi) catturati o arresi,uccisi senza processo e sepolti senza croce… “ 

fonte : il sito CONTROSTORIA FUTURA. I.S.S.E.S. – Istituto di Studi Storici Economici e Sociali, di NApoli, dai contenuti delle pubblicazioni spudoratamente di fede fascista.

Spontanea è nata la domanda,viste le analogie,le fonti e la poca distanza geografica tra i due siti, non sarà anche questa di Rovegno come quella di Monte Manfrei,una strage partigiana inventata ?

Abbiamo posto la domanda a Wu Ming che ci ha così risposto

Social:
error

Leave a Reply