Dall’irruzione al Giordano Bruno al raid di Trastevere

Le gesta (impunite) di un giovane squadrista

Ricorderete quando i fascisti di Blocco Studentesco a febbraio di quest’anno andarono non invitati all’Istituto Giordano Bruno alla Bufalotta per impedire un incontro promosso dai docenti della scuola tra studenti e ANPI(Associazione Nazionale Partigiani) sulle questione Giordano-Dalmata e le Foibe.

 

Ecco se guardate il filmato postato dai partecipanti al raid e leggete le interviste rilasciate dai fascisti,scoprirete che a capo del manipolo di pagliacci c’era proprio Marco Ciurleo,il protagonista dell’aggressione ai ragazzi del Cinema America,quello della testata che ha rotto il naso di Habib.
Nei fotogrammi lo vedete mentre contiene le proteste dell’insegnante e ritratto successivamente quando raggiunto il suo scopo lascia l’aula.

Sicuramente se si fosse agito con maggiore decisione fin dall’inizio nei confronti di questi teppistelli fascisti,ci sarebbe oggi un naso in meno da riparare.

Ognuno si assuma le proprie responsabilità

Social:
error

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *