Grosseto:passeggiata antifascista

Da “Grossetonotizie.com”
27/08/2018

Passeggiata antifascista, gli organizzatori: “Presenti centinaia di persone, ci siamo ripresi Grosseto”

“Sabato sera un antifascismo spontaneo e genuino ha attraversato il centro di Grosseto. In centinaia ci siamo riversati entro le mura della città, riprendendoci le sue strade“.
A dichiararlo, in un comunicato, è Maremma Antifa.

“Ma questa splendida passeggiata è stata solo il punto di partenza di un percorso che ci porterà ad attraversare la città l’8 di settembre, giornata cruciale poiché in quello stesso fine settimana la nostra terra verrà umiliata e insudiciata dal raduno nazionale di CasaPound, occasione venduta ai più come una tre giorni di festa, dove in realtà i neofascisti appronteranno la loro agenda per il prossimo anno – continua la nota -. Per impedire un’ulteriore espansione dei loro ideali malati, e come dimostrato dalla passeggiata di sabato sera, il nostro antifascismo ha alla sua base l’intenzione e il sincero desiderio di ribaltare la logica dominante di quella ridicola propaganda xenofoba e razzista che è cifra distintiva tanto di CasaPound, quanto di chi ci ha governato negli ultimi anni“.

“La risposta positiva della cittadinanza alla nostra presenza è per noi una chiara dimostrazione di quanto sia falsa e fuorviante quella narrazione che vuole dipingere il popolo italiano come rancoroso o fastidiosamente indifferente nei confronti degli emarginati. E il nostro pensiero non può che andare a Catania, dove un popolo solidale con i migranti intrappolati nella Diciotti ha strenuamente manifestato un legittimo dissenso nei confronti di una politica migratoria criminale come quella approntata dal sedicente Governo del cambiamento, subendo le cariche della polizia solo per aver chiesto di mandare una delegazione ad appendere uno striscione sul muro del molo dov’è ormeggiata la nave – prosegueil comunicato -. Ma la repressione di Stato non ci spaventa: la nostra vittoria arriverà soltanto quando le parole d’odio nei confronti del diverso cadranno nel vuoto e nel ridicolo, come lo scherno di un bullo che è rimasto solo. Dunque togliamo ogni spazio ai fascisti e al fascismo, in tutte le sue forme, e continuiamo a organizzare la lotta degli oppressi, degli sfruttati, degli emarginati, e di tutti quelli che capiscono l’urgenza di remare in senso contrario alla barbarie sociale che stiamo vivendo“.

“Un ringraziamento di cuore a tutti i compagni e le compagne che hanno deciso di scendere in strada con noi – termina la nota -. Ora e sempre Resistenza, come a Grosseto, così in ogni città“.

Social:
error

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *