Lo sgombero del Circolo Futurista e le “amicizie” di CasaPound in Questura

L’Osservatorio :Il covo fascista di Casal Bertone, base di partenza per il controllo della zona Tiburtina, più volte presente nelle cronache romane per le aggressioni agli antifascisti , è dall’alba sotto sgombero. La notizia che dovrebbe stupire, e quella che le forze dell’ordine al loro arrivo hanno trovato decine di militanti di CasaPound, schierati con caschi e oggetti per offendere a difesa della sede. 

Il tutto avveniva alle 06.00 di questa mattina in via degli Orti di Malabarba, quando i militanti di CasaPound si sono opposti allo sgombero mandando due agenti all’ospedale.

A prescindere dai deliranti commenti di Luca Marsella, esponente delle Tartarughe Frecciate del Litorale laziale, che fa risalire lo sgombero a una vendetta dello Stato nei confronti degli unici veri oppositori al governo Draghi, a parte questa boutade, quello che insospettisce è l’ingiustificata presenza di tanti militanti a presidio della sede, all’alba di un giorno qualunque. Forse,un nuovo regalo di qualche funzionario di quegli uffici della Direzione Centrale della Polizia di Stato che qualche anno fa hanno definito “bravi ragazzi impegnati nel sociale”gli occupanti del “Circolo Futurista” ?

Social:
error

Leave a Reply