Salone del Libro di Torino: andarci o non andarci ?

L’Osservatorio: sentiamo il bisogno di dire la nostra sul quesito del momento,ma prima vogliamo aggiungere una foto alle varie pose già pubblicate che ritraggono l’editore di Altaforte nell’azione squadristica a Piazza Navona di qualche anno fa,non è quella segnaletica perché non NOI non abbiamo amici in Questura,lui il nostro eroe,invece, di amicizie altolocate ne ha una … molto importante …

due passioni in comune: una il selfie,l’altra ?

Andare o non andare al Salone del Libro,questo sembra essere il quesito del momento. Anzi parlarne o non parlarne,perché c’è chi a sinistra avendo capito tutto propone di non dare peso alla vicenda per non fare pubblicità ai fascisti… un grande esempio di machiavellismo a buon mercato che decidiamo di non assecondare.

Pronti a dare voce a pareri diversi,d’istinto ci sembra giusto dire che regali ai fascisti non se ne fanno e che tutti gli spazi che vengono lasciati nelle loro mani rappresentano sconfitte per il movimento antifascista.                    Nelle città,nei quartieri di tutta Italia migliaia,centinaia, a volte solo poche decine di coraggiosi cittadini democratici e antifascisti,manifestano e vengono manganellati dal servizio d’ordine del Ministro dell’Interno,solo per aver osato ribadire che i fascisti non hanno diritto di propugnare le loro idee infami.                             Se questo è giusto … perché non andare al Salone di Torino? Lo sdegno o meglio “il facciamogli pesare l’isolamento” è un sentimento troppo raffinato che con questa feccia non paga…

Ciò detto non stiamo organizzando pullman o trasferte per l’ex città della Fiat,ci limitiamo a solidarizzare con chi come l’assessore Christian Raimo pur rassegnando le dimissioni da consulente del Salone ha ribadito la volontà di esserci per “parlare,discutere,ascoltare e contestare” e per queste sole intenzioni accusato nei social dal pregiudicato Polacchi di essere il mandante morale di ciò che capiterà al Salone … 

Social:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *